lunedì 8 febbraio 2010

Timidi accenni

Ho scoperto stamattina che la mia macchina fotografica è andata in tilt... probabilmente da quando è finita a galleggiare nella Sprite durante l'ultima festa di bambini a cui abbiamo partecipato.
Volevo postare delle foto di una breve uscita in bicicletta (non sono riuscita ad aspettare il caldo) ma purtroppo le foto non ci sono.
Ieri era una giornata magnfica a dir poco. I bambini si sono divertiti come pazzi a sfrecciare con le loro biciclette e... ho visto i primi fiori.
Erano bucaneve, come quelli della foto (purtroppo non mia!!!). Sotto gli alberi, vicino al fiume, era pieno di fiorellini bianchi, appena sbocciati.
Che meraviglia!!! Mi si è riempito il cuore di gioia dinnanzi a questi timidi accenni di risveglio.
... e anche la mia anima ha cominciato a cantare!
Un abbraccio a tutti
Francesca

9 commenti:

Marta ha detto...

Che belli i bucaneve.. qui l'inverno invece spadroneggia ancora: nebbia, freddo (e venerdì ancora neve) uff...

Hai ricevuto la mia email su come caricare i video?

Un abbraccio
Marta

Occhi di Notte ha detto...

che belli... io li ho piantati in vaso qui a Roma.. ma ancora non si vedono.. sarà per il clima diverso e le piogge...

Sybille ha detto...

Non vedo l'ora di vederli spuntare anche qui... Ogni giorno che passa ci avviciniamo di piú alla luce e al colore, é meraviglioso!
Buona settimana, spero ti sia passato il raffreddore.

Ikka ha detto...

Che belli i bucanve! Piano piano le giornate si allungano..e speriamo che la temepratura si alzi!:-)
Già il fatto di avere giornate con più ore di luce mi mette di ottimo umore!:-)

Daniela B. ha detto...

Che belli, sono tenerissimi a spuntare in mezzo alla neve!!

Cicabuma ha detto...

Ciao Marta,
ti ho risposto con una mail... grazie!

Anche oggi giornata bellissima ma io bloccata in casa con un mal di testa da sinusite da sbattere la testa contro il muro!!! Blaaaa!!!
Comincio ad odiare il freddo!!!
Un abbraccio a tutti
Francesca

Stefania ha detto...

bè , ho appena scritto un post sulla primavera anche io... ma allora è vero che siamo degli animali che desiderano più che mai uscire dal letargo!!!!! Un abbraccio

Emanuela ha detto...

Dalle mie parti l'unico accenno di primavera è il tepore del sole: è ancora talmente raro che nei pochi momenti in cui si lascia vedere, si avverte subito il suo calore sul viso ... molto piacevole

Amalia ha detto...

che belli!
Non vedo l'ora che anche qui si risvegli la primavera e torni il cielo azzurro, serena giornata, Francesca!