martedì 12 gennaio 2010

Al buio

Ogni tanto mi capita, ad intervalli abbastanza regolari. L'emicrania arriva, annunciata da lucette lampeggianti all'estremità degli occhi e poi, dopo qualche minuto esplode, improvvisa e insopportabile. In genere dura tre giorni e i farmaci riescono solo a lenire un po' il dolore ma non lo fanno sparire del tutto. La luce e i rumori sono fastidiosissimi e l'unica cosa che posso fare, in queste condizioni è distendermi e stare al buio. Bello vero?
Oggi è stato uno di quei giorni!!!
Adesso sto un po' meglio e domani senz'altro riuscirò ad andare a lavorare e a fare tutte le cose che non ho fatto oggi. La cena è stata preparata da Marta che ha anche apparecchiato con un tocco personale: tovaglioli piegati ad arte, centrotavola di frutta e altre decorazioni. Che tesoro!!!
Giovanni invece mi ha assistito moralmente raccontandomi a bassa voce, per non farmi male, le cose che gli erano successe a scuola o episodi divertenti di qualche film visto in TV...
Roberto è ancora a Sanremo. Oggi hanno tentato di riparare la macchina, l'hanno messa sulla strada, l'hanno provata ma si è fermata di nuovo.
Mi sa che abbandonerà l'auto al suo triste destino e tornerà con un altro mezzo!!!
Speriamo sia presto perchè comincia a mancarmi in modo insopportabile!!!
Per fortuna che ho accanto a me i miei bimbi che sono davvero stupendi...
Un abbraccio a tutti
Francesca

7 commenti:

mammamichi ha detto...

ciao! ti seguo da un po' ma non ti ho mai scritto...oggi però non posso non farlo visto che come te sono una emicranica (lucine lampeggianti incluse)!!!capisco proprio come ti senti...buona ripresa! ;-)

Alchemilla ha detto...

Un abbraccio.

Sybille ha detto...

Anch'io conosco l'amica emicrania! La mia versione é sempre a braccetto con nausea e vomito, ed esclusivamente sulla parte destra della testa, includendo la parte dell'occhio. L'unica é stare ferma al buio. Per fortuna gli intervalli non sono regolari, nel senso che capita anche che per alcuni mesi non succede niente. Mi consolo sapendo che molti geni ed artisti ne soffrono e riesco ad accettare queste giornate come riposo richiesto dal corpo. Per ricambiare, non mi ammalo quasi mai (influenze o altro), forse proprio grazie a questa auto-pulizia! (nel mio caso significa non mangiare e non bere per 24 ore circa)Ovviamente quando i bambini erano piccoli era un disastro ed era difficilissimo arrivare fino a sera.
un abbraccio

Daniela ha detto...

Ciao, non ho mai sofferto di emicrania ma Simone invece si, anche per lui l'unica soluzione é stare al buio in silenzio e non parlare..mi dispiace e spero ti stia passando piano piano, i tuoi bimbi devono essere davvero carini ad aiutarti!
per i mosaici di foto io ho provato a farli dal siti www.bighugelabs.com, ti registri gratuitamente sul sito, poi vai alla sezione mosaici e scegli di quante righe e colonne farli, carichi le foto e salvi il mosaico ottenuto nei tuoi documenti sul computer per poi poterlo usare!baci

valentina ha detto...

Ciao!
mi dispiace per questo tuo disturbo...deve essere davvero fastidioso...dai, tieni duro che roberto arriva presto (ti posso capire, perchè quando fabio non c'è io mi sento davvero a pezzi :(()
p.s. non ho ancora partorito...

un abbraccio!

Occhi di Notte ha detto...

L'emicrania è terribile.
Un saluto e un abbraccio...

Dous ha detto...

Mi sembra singolare la presenza di sintomi di fotosensibilità nel tuo malore. Immagino avrai fatto i tuoi controlli medici (pressione sanguigna, analisi del sangue, controllo della vista...) e ti auguro di poter trovare una soluzione pratica per quei momenti.
Ciao!