giovedì 12 febbraio 2009

Testamento biologico


Oggi sono stati celebrati i funerali di Eluana Englaro a Paluzza.
Conosco Paluzza. E' un paesino abbarbiccato sulle montagne della Carnia, circondato da boschi e da silenzio. E' un posto isolato, un po' fuori dal mondo, tranquillo... eppure oggi il pensiero di molti era rivolto a quel paese di montagna.
Si sono spenti i riflettori sulla sfortunata Eluana ma il problema resta.
Il grande dubbio di tutta questa vicenda è, se non ho capito male, che la volontà di Eluana non era stata espressa in maniera chiara, in forma scritta, ma era solo una testimonianza indiretta riportata dal padre. Qualcuno ha avuto il coraggio di mettere in dubbio questa affermazione.
Che vigliaccata!!!
Nell'attesa che venga emanata una legge sul testamento biologico, lascio scritte qui le mie volontà nel caso di malattia incurabile allo stato terminale o di permanente perdita di coscienza...
Mi faccio il mio personale Testamento Biologico, nella speranza che, se malauguratamente dovesse servire, non si levino voci di dissenso che magari cerchino di dimostrare che una volontà espressa su internet è solo una volontà virtuale!!!
Il testo l'ho "rubato" dal blog di Mariagrazia.

In nessun modo il mio corpo dovrà essere profanato da atti che siano intesi a prolungare la vita apparente, rifiuto alimentazione e idratazione dal momento stesso in cui non mi sarà più possibile manifestare palesemente una qualsivoglia volontà. (... omissis...)
Rifiuto qualsiasi cura invasiva in caso di qualsiasi malattia, nel caso in cui non ci sia una garanzia di riprisitino delle funzioni di un corpo sano, e di un cervello in grado di decidere per il corpo.Chiedo a una mano pietosa di mettere fine ai battiti del mio cuore se, ridotta all'impotenza, non fossi in grado di farlo da sola.


Aggiungo di mio che desidero essere cremata (come mio padre) e desidero che le mie ceneri siano disperse metà nel Mare Adriatico e metà sulle Dolomiti Friulane.
Chi vorrà rendermi omaggio lo farà osservando un tramonto sul mare o durante una passeggiata in montagna.
In fede

Francesca

P.S. Per chiarezza: il taglio che ho operato al testo originale (omissis) così recitava:
Considero finita la mia vita nel momento in cui non sarà in grado di essere autonoma.
Questa frase l'ho depennata perchè la ritengo sbagliata. Potrei non essere autonoma da un punto di vista fisico (per esempio non sono in grado di mangiare da sola o di muovermi) ma potrei essere in grado di dare ancora molto ai miei cari da un punto di vista intellettuale o affettivo.
Il discorso cambia se oltre alla perdita di autonomia vi sia una insopportabile sofferenza fisica!!!

7 commenti:

nonnatuttua ha detto...

Bisognerà che pensino bene a quello che sarà il testamento biologico: ora come ora in pratica ti dice che non puoi scegliere di non sottoporti a idratazione e nutrimento in caso di come, anche se tu hai dichiarato di non volerlo...
ancora più ipocrita!!!

fausta

Raffaele ha detto...

Non ci sarà mai nessuna giusta legge degli uomini che possa giustificare il bene ed il male che sono presenti in ogni espressione della natura se prima non si conoscono le cause prime che celatamente e spiritualmente regolano l'esistenza stessa; anziché speculare ingiustamente o volutamente con tante assurde regole per cercare in parte di curare solo gli effetti esteriori e limitando il libero spirito di libertà che la natura ci mostra in ogni cosa della sua meravigliosa manifestazione.

sandra ha detto...

questa cosa sconvolge......e se si prendesse la strada sbagliata?

Nonna Laura ha detto...

sei molto coraggiosa francesca, la scelta è difficile e non so cosa pensare sulla vicenda di eluana. certo, molti dei politici l'hanno brutalmente usata a loro piacimento.

Anicestellato... ha detto...

Mi associo alle tue parole sia legate alla vicenda di Eluana che alle tue volontà... non vorrei mai sapermi un peso ed un infinita sofferenza per chichessia e non ritengo sia vita quella che la povera Eluana ha dovuto affrontare per 17 anni così come non mi sembra vita quella in cui ci sia solo sofferenza fisica e morale!
un abbraccio e speriamo bene!!

stella ha detto...

Francesca mi sconvolgi per la tua lucidità e determinazione!

Anch'io non vorrei essere di peso a nessuno.

Geillis ha detto...

faranno una legge truffa in cui arà impossibile deciderà della proprio vita, vedrai
:-(