lunedì 8 settembre 2008

Vivizen




Recentemente ho aggiunto tra i miei amici un nuovo blog - Vivizen...
E' un blog molto bello e interessante e sono lieta di presentarvelo riportando qui, pari pari, l'ultimo post che io condivido in pieno...

10 motivi per svegliarsi presto la mattina.

Mi alzo ogni mattino alle 5, e più di un amico (ovviamente, direi) mi ha domandato per quale motivo lo faccia, visto che potrei rimanere a poltrire nel letto molto più a lungo.
Difficilmente oggi potrei rinunciare a questa abitudine, ecco perché.

Un saluto al nuovo giorno.

L’atmosfera magica delle primissime ore del mattino è la condizione ideale per accogliere l’inizio di una nuova giornata.
Per me si tratta di un rituale estremamente intimo e personale, mi dà la sensazione di riuscire a riconoscere un senso di sacralità nel giorno che mi aspetta, mi consente di rinnovare quotidianamente il mio impegno nei confronti della vita.
Io utilizzo queste parole, suggerite dal Dalai Lama: “Oggi sono fortunato perchè mi sono svegliato, perchè sono vivo, perchè ho tra le mani una vita preziosa, non la sprecherò. Utilizzerò tutte le mie energie per migliorarmi come persona, per espandere il mio cuore verso il prossimo, per illuminarmi a beneficio di tutti gli esseri viventi, mi comporterò in modo gentile con gli altri, non mi arrabbierò e non avrò pensieri malvagi nei confronti del prossimo, cercherò con tutto me stesso di fare del bene agli altri” .

Un magnifico inizio di giornata.

In passato ero solito alzarmi tardi, prepararmi di corsa, arrivare appena in tempo al lavoro, ancora piuttosto intontito e nervoso, irascibile verso gli altri. Certamente non il modo migliore per iniziare la giornata.
Ora le abitudini sono cambiate, alzarmi presto mi consente di gestire tutto con più calma, prepararmi tranquillamente, ritrovarmi alle 8 del mattino con molte incombenze già svolte; ho scoperto che non c’è necessità di correre, niente affanni e niente nervosismo, la giornata inizia con un sorriso, all’insegna della serenità. Iniziare ad alzarmi presto ha costituito una svolta fondamentale per il mio buon umore durante tutta la giornata.

Tranqullità.

Nessuno che urla, niente clacson di auto, televisioni e radio silenziose, telefoni che non squillano. Le prime ore del mattino sono così tranquille, quiete e serene da trasmettere inevitabilmente un profondo senso di pace ed armonia. E’ la parte della giornata che preferisco perché riesco ad assaporare al meglio dei momenti unici di silenzio assoluto, di tempo dedicato a me stesso in cui poter pensare, leggere, meditare.

L’alba.

Chi si alza tardi perde, a mio giudizio, una delle grandi meraviglie della natura, il sorgere del sole. E’ uno spettacolo che si ripete tutti i giorni, lo so, e molti vi hanno fatto l’abitudine. Non io, quei colori meravigliosi e quell’atmosfera che sembra sospesa nel tempo e nello spazio riescono ancora a stupirmi, a farmi sognare. E a trasmettermi felicità, un’immensa gioia di vivere.

La colazione.

E’ il pasto più importante della giornata, lo avrete sentito dire innumerevoli volte. Alzandomi presto, ho tutto il tempo a disposizione per prepararmi e gustare con calma un’ottima colazione. Se salti questo pasto, all’ora di pranzo sarai così affamato da mangiare senza esitazione tutte le schifezze grasse ed unte che troverai sotto mano. Allora concediti una colazione sana e nutriente al mattino ed avrai le energie necessarie per affrontare buona parte della giornata.
Personalmente, poi, ritengo assai più piacevole assaporare con calma il mio caffè nella quiete del mattino piuttosto che mangiare qualcosa al volo mentre vado di corsa al lavoro.

Sport.

Ovviamente puoi trovare il momento più opportuno per allenarti durante tutto l’arco della giornata, e per molti fare sport dopo il lavoro è la via migliore per scaricare lo stress. Allo stesso modo, ho scoperto che allenarmi al mattino è una delle attività più piacevoli e salutari che abbia provato, per il semplice fatto che mi consente di iniziare la giornata con il giusto benessere psico-fisico. Lo sport mi fa stare bene, sempre, ma farlo al mattino riesce a farmi sentire ancora meglio.
Un altro piccolo vantaggio: l’allenamento programmato per il pomeriggio o la sera potrebbe essere cancellato da qualche altro impegno sopravvenuto, mentre lo sport al mattino è, teoricamente, sempre possibile.

Produttività.

Il mattino, per quanto mi riguarda, è la fase del giorno più produttiva in assoluto. Si combinano l’energia e l’atmfosfera necessarie per svolgere gran parte di quelle attività che normalmente durante il giorno riuscirei a portare a termine solo a fatica per via della stanchezza o delle continue distrazioni.
Riesco a leggere, scrivere, occuparmi delle faccende domestiche prima ancora che gli altri abbiano iniziato la giornata. Così, quando arrivano il pomeriggio e la sera, ho sempre tanto tempo da dedicare ai miei amici e alla mia famiglia.

Puntualità.

Abituandosi ad alzarsi presto al mattino diviene molto più semplice arrivare puntuale agli appuntamenti. Saranno in molti ad apprezzarlo, tu per primo.

Meno traffico.

Se riesci ad alzarti presto e a metterti in strada per andare a lavoro di buon’ora, avrai la piacevole sorpresa di trovare le strade molto meno intasate. Il che significa meno stress.

Programmazione.

La mattina presto è il momento ideale per fare il punto della situazione. Sui tuoi progetti, la tua famiglia, il futuro. Il mattino ti consente di dedicarvi la tranquillità ed il tempo necessari. Approfittane.

COME RIUSCIRE AD ALZARSI PRESTO

Non cambiare abitudini in modo drastico. Agisci gradualmente, alzandoti appena 15-30 minuti prima del solito. Fallo per alcuni giorni. Poi anticipa la sveglia di altri 15minuti. Prosegui in questo modo fino a raggiungere l’orario che ti sei prefisso.
Prova ad andare a dormire un pò prima. E’ ovvio, la coperta puoi tirarla solo da un lato. Se ti abitui ad alzarti presto, necessariamente dovrai imparare ad andare a dormire in anticipo rispetto a prima. Provaci, magari portati a letto un buon libro, se sei davvero stanco il sonno verrà da solo, poi anche questa diventerà un’abitudine.
Posiziona la sveglia lontano dal letto. Se rimane vicino al letto, la spegnerai con un semplice gesto e tornerai a dormire. Non farlo… se collochi la sveglia lontano dal letto dovrai invece necessariamente alzarti per spegnerla. Ma a quel punto sarai già in piedi. Il più sarà fatto, devi solo rimanerci..
Esci dalla stanza da letto non appena hai spento la sveglia. Non indugiare sulla possibilità di tornartene a letto. Esci dalla stanza. Sciacquati bene la faccia e presto sarai sveglio abbastanza per affrontare al meglio la giornata.
Sfrutta il tempo a disposizione. Non alzarti presto al mattino solo per metterti a guardare la TV o navigare su internet, a meno che questo non rientri esattamente nei tuoi obiettivi. Inizia la giornata di slancio. Approfittane per preparare una bella colazione alla tua famiglia, per fare allenamento, per leggere o meditare. Fanne il tuo tempo.

7 commenti:

nonnatuttua ha detto...

Bello! E' un metodo che seguo praticamente da sempre, anche quando andavo a scuola preferivo alzarmi presto e studiare quando ancora c'era silenzio e la mente era fresca e più recettiva.
Ora mi è diventato assolutamente indispensabile avere a disposizione un lungo tempo prima di riaprire i contatti con le persone: prima solo il silenzio, il mio caffè e un libro, o il mio quaderno da scribacchiare o anche nulla... che poi è riflessione, ricerca...
Bello leggerlo così ben descritto: Sono d'accordo, rende più bella la vita.
Fausta

Cicabuma ha detto...

Cercherò di mettere in pratica questi consigli... Forse le cinque è troppo presto, ma le sei... Avrei un' ora tutta per me, davvero solo per me... prima che i bimbi si sveglino, prima che la vita ricominci a correre...
E' tanto che vorrei meditare e forse l'unico momento per farlo rimane la mattina.
Un abbraccio
Francesca

nonnatuttua ha detto...

Anche io mi alzo alle sei e ti assicuro che ci si abitua presto, soprattutto perchè la giornata si apre "in positivo". E' vero poi, che è il tempo migliore per la meditazione...
Un abbraccio
Fausta

Attentialweb ha detto...

Sono favorevole, fino ad un certo punto; purtroppo, l'organismo deve riposare 7-8 ore, quindi o ti perdi qualcosa al mattino, o alla sera, non si sfugge; è una quastione di scelta, ma il corpo sa quando ha bisogno di riposare e quindi bisognerebbe ascoltarlo senza forzature di ogni tipo. Cercare di modificare ciò che la natura ci consiglia è alla lunga controproducente e pericoloso. ;)
Ciao

Cicabuma ha detto...

Hai ragione, ma credo anche che venga naturale, se ci si sveglia prima la mattina, andare anche a letto prima la sera... E' fisiologico.
Preferisco sacrificare qualche ora alla sera, se devo scegliere perchè la mattina è meno caotica, è più silenziosa e dopo la notte si è più riposati. La sera si arriva stanchi e, se penso alla meditazione per esempio, la stanchezza certo non aiuta!!!
Un abbraccio
Francesca

Paola ha detto...

La casa della mia Anima ha ricevuto il premio Arte Ponto Vida. :)

Raffaele ha detto...

Carissimi,

E’ quell’amore che ritorna, o a volte si riscopre in certi momenti o quando si affrontano percorsi di sofferenza, che ci aiutano a crescere dentro, dandoci una maggiore capacità di distinguere le cose importanti da quelle futili.

Quanto pianto di gioia, quante emozione nel rivedere AURA-MAZDA, quel mattutino rinascere, quell’apparire, quello spuntare, nel rivedere e sentirsi compenetrati da quei dorati raggi, dopo che il mio cuore, quasi per provare a se stesso che ancora esisto in questo mondo insieme a tanti amati comuni mortali, saliva quei gradini di quella scala esterna, in alto al decimo piano di quella struttura ospedaliera che a ospitato e curato il mio cuore infartuato.

Oggi, come allora, quando il mio cuore furente vibrava in tante giovani sensazioni, in tante giovani emozione nel contatto con la natura, con la campagna; ho riscoperto il nel dolce assonnato mattino e il sapore d’alzarmi prima a vedere la natura colorarsi nel risveglio a nuovo giorno.

Affettuosamente

Raffaele