lunedì 14 marzo 2011

Dobbiamo fermarli!!!

Dopo quello che sta succedendo in Giappone, le volete ancora le centrali nucleari?
IO NO...
Non le volevo già da prima, se è per questo! Non è certo il disastro che si sta verificando in Giappone (e le cui conseguenze nel lungo periodo sono ancora ignote, ma certo non positive!!!) a convincermi dell'inutilità, anzi della FOLLIA, delle centrali nucleari in Italia (e nel mondo in generale!!!).
Ci sono altre vie e queste vie le conosciamo tutti!
Sentivo oggi alla radio che gli impianti fotovoltaici presenti in Italia producono già adesso l'energia che produrrebbero DUE centrali nucleari.
MA VI RENDETE CONTO??? DUE CENTRALI NUCLEARI!!!
E' questa la strada giusta!
Si spenderebbe di meno, si produrrebbe energia pulita, illimitata, a rischio zero, con un impatto ambientale ridicolo se paragonato alle centrali nucleari!!!
Io non voglio lasciare ai miei figli e nipoti un mondo costellato di centrali nucleari ma un mondo fatto di centrali eoliche (e non mi importa se qualcuno dice che non sono belle da vedere... mannaggia, ci sono altre priorità... Non fatemi arrabbiare!!!), di impianti fotovoltaici (e anche li c'è chi dice che non sono belle da vedere e che portano via terreno agricolo... ma vi pare!!!??? .... In caso di incidente ad una centrale nucleare, ci giochiamo qualcosa di più del terreno agricolo!!!) e di centrali alternative che producono elettricità ed energia in modo pulito.
Ma perchè i nostri politici insistono tanto con questa follia del nucleare??? Dobbiamo chiederci: QUANTO CI GUADAGNANO? CHI CI GUADAGNA? CHI HA INTERESSE AD ANDARE AVANTI SU QUESTA STRADA?
Sono sempre i soliti, gli stessi nomi, le stesse grandi famiglie che hanno in mano tutto: le banche, l'economia, la nostra stessa vita!!!
E' la nuova nobiltà e noi siamo in un nuovo Medioevo! Ma non vedete che ci trattano come semplici plebei, servi della gleba, messi li a fare numero???... Ci narcotizzano con partite di calcio a tutte le ore del giorno, reality show e programmi idioti e beceri... E noi li, come pecoroni, contenti se sui nostri maccheroni di tanto in tanto ci mettono una spruzzatina di parmigiano in più!!!

IO NON CI STO PIU'!!!
Questa primavera abbiamo la possibilità di fermarli!
Al REFERENDUM che faranno forse a giugno, accorriamo in massa e fermiamo questa autentica follia che ci farà solo diventare più poveri e ci metterà più a rischio... Mentre i soliti noti diventeranno ancora più ricchi!!!

Il Giappone è un monito!!!
Ci hanno detto fin'ora che un' altra Chernobyl non ci poteva più essere perchè le nuove centrali sono STRA-sicure.... Si è visto, infatti!!!
Centrali Nucleari sicure NON ESISTONO e non esisteranno mai!!! Questa è la sola certezza e da questo bisogna partire!!!

FERMIAMOLI, LO POSSIAMO FARE SE SAREMO IN TANTI!!!

Francesca

13 commenti:

Lagos ha detto...

E figurati se io non sono d'accordo con te, visti gli ultimi miei post!!! Ormai sai benissimo come la penso.
Abbiamo il grande potere di decidere e di scegliere, RECHIAMOCI TUTTI AL REFERENDUM, è una cosa importantissima. Potremmo, da qui alla data, di tanto in tanto parlarne nei nostri post, e cercare di sensibilizzare quante più persone.

Cicabuma ha detto...

Quarda Folletta, sono così demoralizzata... Al TG2 un ministro minimizza: "Non facciamoci prendere dall'emozione..." dice. Ma vaff....
Io non mi faccio prendere dall'emozione ma mi arrabbio per tutte le cazzate che ci raccontano.
Adesso si sono inventati anche una legge che di fatto blocca gli incentivi al fotovoltaico. Quando l'ho sentita non ci potevo credere!!!
Ma come, il fotovoltaico è il nostro futuro, il futuro dei nostri figli... E' un settore in piena crescita, ha creato negli ultimi tempi posti di lavoro e sviluppo... e tu lo blocchi???
Mia nonna, con espressione poco elegante ma molto efficace, avrebbe detto: MA ANDATE A CAGARE NELLE ORTICHE!!!
Guarda, arrabbiata come adesso non sono stata mai!!!
Francesca

Cangala ha detto...

A volte mi viene da pensare che ci sia una mano che diriga tutto.

A due passi da Volterra c'è un Comune virtuoso che della nettezza ne ha fatto un beneficio per tutti i cittadini.

E poi questa nuova tragedia, tutti i nostri sforzi che si vanificano per qualche bastardo che decide che così deve essere.


A volte penso che dietro ci siano tutte le case farmaceutiche che con questi scoppi, si strusciano le mani, pensando ai medicinali per le leucemie, le tiroide che vanno in tilt, le cadute dei capelli, morbi sconosciuti, cancri a sfare e tutti i vari nascituri a rischio.

Dio mio che schifo.

Scusa lo sfogo Francesca, ma la penso come te.

Rassegnarsi mai, indignarsi sempre.

Con affetto Arcangela

Stefania ha detto...

anche io dico No al nucleare ,da sempre...La mia isola poi antica e salda sarebbe il luogo ideale ... un incidente e morirebbe , la mia isola... no , il nucleare è morte , anche io dico no.

Janas ha detto...

Si Francesca, del Decreto Rinnovabili ho messo un link in uno dei miei ultimi post... dal 28 Febbraio ne stanno discutendo questi disgraziati. In pratica dal 2014 non ci sarà alcun tipo di finanziamento possibile, e sarà messo un tetto massimo oltre il quale non sarà possibile produrre energia pulita.....
Oggi ho appreso che già alcune Regioni hanno dato il loro consenso ad ospitare siti nucleari: Veneto, Lombardia, Campania.
Vale a dire le Regioni con maggiore infiltrazione camorristica, mi sembra ovvio.
Nell'immaginario collettivo la camorra è limitata a Napoli e alla Campania, ma si sa benissimo che non è così.
Non bisogna demoralizzarsi, mai come ora bisogna essere vigili, perchè il loro gioco è quello di sfiduciarci, vogliono proprio questo, farci pensare che nulla possiamo contro la loro volontà.
Noi possiamo opporci, anzi dobbiamo opporci a tutto questo.
Dietro alla questione nucleare ci sono soldi in ballo e affari che noi forse non possiamo manco immaginare, chissà a chi devono fare favori e controfavori.
Io temo moltissimo anche per l'Isola di Stefania, che è anche la mia terra di origine, la Sardegna, perchè non è sismica. So che già da tempo è stata individuata come sito... e guarda, quando il PDL ha messo le mani anche sulla Sardegna il mio primo pensiero è stato "Ecco...ci siamo..."
Purtroppo la manovra era chiara, ma non smettiamo di lottare.
Appunto... non facciamoci prendere dall'emozione e opponiamoci.

Sybille ha detto...

Dobbiamo fermarli assolutamente!
Pensiamo a cosa possiamo fare, nel piccolo, per aiutare a raggiungere il quorum del referendum (che secondo me é ancora piú difficile che dire NO al nucleare...). Ho parlato ieri con la lista civica nel mio paese per organizzare una serata informativa sul referendum. Cercheremo di scrivere qualcosa sul bollettino del Comune e fare volantinaggio, al momento altre idee non le ho, proviamo magari a pensarne insieme, piccole cose che possiamo fare nei luoghi dove abitiamo. E certo, attraverso i blog!

Cicabuma ha detto...

Noi siamo pronti a fare la nostra parte.
Penserò anche io a che cosa si può fare. BISOGNA ASSOLUTAMENTE RAGGIUNGERE IL QUORUM, altrimenti quei "cosi li" che chiamiamo politici faranno quello che vogliono. Alla radio ho sentito la Prestigiacomo (ministro dell'Ambiente - sig...): anche lei con la stessa frasetta (inculcata da chi???) - "non facciamoci prendere dall'emozione, il nucleare va avanti!!". VOGLIO FARE IO IL MINISTRO DELL'AMBIENTE, avrei sicuramente più idee e parlerei con la mia voce. Ambiente... ma a questo governo dell'ambiente non gliene frega una mazza... così come non gli frega niente del futuro di questo paese. ADESSO, ORA... quanto possiamo guadagnare adesso, ora! Quanto possiamo arraffare, adesso, ora...
Il futuro? Chi se ne frega!!!
Francesca

Cicabuma ha detto...

Ieri sera ho visto una cosa che mi ha fatto accapponare la pelle. Al TG2 delle 20.30 l'"espertone di turno" spiegava che cosa è la FUSIONE NUCLEARE. Persino io, che non sono un tecnico, so più o meno che cosa sia in pratica la fusione. L'"esperto" ha detto che lasciando le barre scoperte e senza raffreddamento, si potrebbero fondere, come si fonderebbe il burro al sole. C'era anche la grafica: le barre di metallo che si fondono sedendosi come un souffle mal riuscito!!! Minimizzava, l'"esperto"...
TUTTO QUI??? Non ci ha detto che cosa sia davvero la fusione, che non ha nulla a che fare con il metallo che si liquefa!!! Non ci ha detto dell'enorme, incontrollata liberazione di energia radioattiva... Questo l'ha taciuto. Ci vogliono tenere nell'ignoranza. In pratica per l'"esperto" la fusione è solo lo scioglimento delle barrette di metallo!!!
MA QUANDO MAI???!!!!!
Siamo un popolo bue!!!!!
Indignatissima
Francesca

Cicabuma ha detto...

Ecco il sefvizio di cui parlo
http://www.tg2.rai.it/dl/tg2/Page-51fc176a-1c60-4232-a024-732f3ba3f42a.html

Il servizio che vorrei che vedeste è il n. 3...
Poi sappiatemi dire se avete avuto la stessa mia impressione.

Ikka ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con te Francesca!
E' ora di finirla con queste menate sul nucleare...già il discorso scorie da smaltire è un discorso che mi vede ferocemente impegnata contro il nucleare, ma nel caso di incidenti del genere davvero mi chiedo che senso abbia puntare tanto su una tecnologia tale quando abbiamo a disposizione molto altro (solare, eolico...).

Sari ha detto...

Gli italiani, popolo di pecore?
Non mi piace pensarlo ma quando sento certi discorsi (lasciamoli fare e dopo potremo criticare) mi cadono le braccia... mi ricordano le brutte barzellette.
Ieri, a radio3, si diceva che per ogni questione da capire occorre seguire la pista del denaro. Che quello basta e avanza per spiegare molte piccole e grandi cose.
Chercheza l'argent!

Abbasso il nucleare!
Vado a vedere il link di Francesca e grazie.

Sari

Sybille ha detto...

Ciao ancora,
ho scritto un post sul mio altro blog:
http://directdemocracydiary.wordpress.com/2011/03/15/japan-everywhere/
Ho visto sul blog di Alchemilla che lei ha messo in cima in grande l'invito al voto. Io non ci riesco sul mio blog per motivi tecnici ma comunque da qui in poi ripeteremo questa cosa almeno una volta alla settimana: dobbiamo fermarli!

Antonio ha detto...

Sono pienamente d'accordo con te.
http://conunpolloalguinzaglio.blogspot.com/2011/03/proposito-di-nucleare.html

Antonio