lunedì 28 giugno 2010

Quando un angelo ti chiama...

Ieri, pochi minuti dopo aver scritto il precedente post, ricevo una telefonata da un'amica che non sentivo da un bel po' di tempo.
E' strano davvero come in certi periodi si trascuri tutto e si stenti a vedere quanta bellezza e quanto amore ci sia intorno a se. Evelina è una specie di Angelo, una creatura di poesia e di bellezza e sono stata molto sciocca a non tenermela stretta stretta al cuore in tutti questi anni...
Insomma, per farla breve, ho trascorso una delle domeniche più piacevoli da molto tempo a questa parte.
La sua casa è un piccolo paradiso e i suoi tre bambini sono una delizia.
Noi due, sedute sotto gli alberi, a parlare fitto fitto di tutto ciò che di solito non si dice, di quello che teniamo nel cuore, di quello che spesso nemmeno noi sappiamo del tutto... e i bambini, nel prato, a giocare come pazzi.
Nel giardino di Evelina c'è una vecchia torre perfettamente ristrutturata che è di uso esclusivo dei bambini, ed è facile in una torre così, fare finta di essere una piccola principessa...

... e poi tutti a giocare a calcio. Luca tira i rigori

... e Giovanni, fra due alberi, sta in porta.

Anche Marta ha trovato una nuova piccola amica.

Adoro la casa della mia amica Evelina e ieri, macchina fotografica alla mano, sono andata a catturare angoli di questo piccolo, sereno paradiso.
La finestra della cucina.
Una violetta nel muro.
La campana a vento.
E poi, guardate un po' dove si trova la sua casa!!!

E per finire... tutti a cena!!!
Si mangia quello che c'è. La nostra presenza a cena non era programmata ma si sentiva l'esigenza di stare ancora insieme... fin quasi a mezzanotte!!!
Quando sono rientrata a casa ero così felice... Ho ritrovato un'amica, o meglio, ho scoperto un'amica!!! Prima non mi ero resa conto che, a pochi minuti da casa mia, esisteva un angelo che mi vuole bene. Grazie Evelina.
Un bacio
Francesca

10 commenti:

raffa ha detto...

Francesca!!!!!mi sono venuti i brividi dall'emozione!E' vero !quanto scaldano due chiacchere con le amiche!!!!!!sono felice che vi siete ri-trovate!un abbraccio
ps.scusa,ma dove abita la tua amica?mi sembra un posto fantastico....una specie di castello

Piccolalory ha detto...

Felicità! Quanto possiamo dare e ricevere dagli altri! Grazie per avermelo ricordato!

Stefania ha detto...

Come dire... ancora stentiamo a credere che il caso non esista??? Che belle ooportunità dà la vita ... ti abbraccio Stefania

Cicabuma ha detto...

La mia amica abita a 13 Km da Udine, sulle prime colline a est. Per andare da lei ci metto 20 minuti scarsi... Non è lontano dalla città ma è completamente fuori dal mondo. Mentre eravamo fuori in giardino, ad un certo punto ci siamo messe ad ascoltare il silenzio. Non si sentiva nemmeno un rumore umano, solo cinquettii e rumori naturali. Una meraviglia che mi ha rinfrescato il cuore.
Bisseremo molto presto, poi lei partirà per l'India e starà via un mese... Mi mancherà!!!
Un abbraccio
Francesca

Daniela B. ha detto...

Serenità pura e che bella questa torre nei boschi :-)

Emanuela ha detto...

Che bel posto: da come ne parli tu sembra che rispecchi proprio la tua amica, sembra un'oasi ... sia lei che la sua casa. Sarà un caso??

giulia ha detto...

Che bello ritrovare un'amica. E' successo anche a me ed è un'esperienza bellissima.
Che bei posti!
Ciao
Giulia

Tzugumi ha detto...

Che belle queste immagini, mi fanno venire nostalgia della mia casa in campagna. Questo fine settimana spero di poter fare una piccola gita fuori Trieste, ho proprio bisogno del contatto con la natura!
Un abbraccio :)

Janas ha detto...

A volte basta poco... o quasi niente, insomma la semplicità.

Che posto fantastico, da favola.
Ciao Francesca, un abbraccio!

francesco ha detto...

Ciao cara omonima...Mi sono imbattuto ne tuo blog e mi piace molto...Sei anche su Facebook?
Se sì cercami su www.facebook.com/prem.carpinteri
e se ti va di visitare il mio di blog l'indirizzo è:
http;//arcano-17.blogspot.com
Sono certo che possa interessarti!
Namastè.
Un bacio. Francesco