mercoledì 23 giugno 2010

Piano piano...

(Udine - Piazza San Giacomo)

Piano piano... mi torna la voglia di fare, la voglia di giocare con i bambini, di dedicarmi alla casa, di cucinare. Mi torna la voglia di leggere, di scrivere e di dipingere.
Piano piano mi riapproprio della mia vita dopo molte settimane vissute sostenendo e portando sulle spalle la vita di un altra persona. Mi sembra di aver sognato un sogno brutto, un incubo che non è finito ma che so, adesso con certezza, so che finirà.
Quest'estate molto probabilmente non ci muoveremo da Udine. Forse faremo solo qualche breve fine settimana al mare, se la casa di mia sorella sarà libera, e se questo non sarà possibile, faremo tante gite in giornata. Ma non ha importanza. La mia regione è bellissima e ha tutto quello che si può desiderare: montagne, laghi, colline, mare con spiagge di sabbia o con coste rocciose, lagune con isolotti silenziosi raggiungibili in barca... boschi e prati, città d'arte e luoghi sconosciuti e incontaminati... foreste, valli, fiumi... Insomma, come disse Silvio Pellico, "un piccolo compendio di mondo".
Comincerò con la mia città.
E qui sul blog, pubblicherò le foto delle gite, delle escursioni che faremo, delle passeggiate e delle scoperte... E poi in estate ci sono un sacco di feste, di sagre, di ricorrenze particolari...
Non vedo l'ora di cominciare questo viaggio di scoperta, un viaggio inusuale, a cui non si pensa mai... ma spesso ciò che abbiamo intorno lo conosciamo meno di ciò che sta lontano da noi!!!
Un abbraccio carico di speranza e di amore a tutti voi

Francesca

12 commenti:

Sabrinaesse♥ ha detto...

ciao ho letto i tuoi post,a volte non si puo dare un giudizio,ma solo tendere una mano a chi ne ha bisogno,lo so che è dura ,ma cerca di essere positiva dentro ,e sicuramente questa forza gioverà ai tuoi bimbi e a roberto.
un abbraccio fortissimo sabrinaesse

Nicoletta ha detto...

Spesso da questi periodi difficili si rinasce piu' forti e determinati. Sono sicura che tante cose che volevi fare un anno fa ma non eri sicura di come realizzarle adesso le farai nonostante tutto.
Tra un mesetto dovrei essere a Udine, spero prima, cosi' ti strizzo forte.
Nicoletta

Emanuela ha detto...

Mi fa piacere leggerti nuovamente carica di energie ... spero proprio che durante l'estate possiate rigenerarvi e trovare la serenità.

Cris ha detto...

Ciao Francesca:
Sono molto contenta della tua recuperazione e dell´illusione che hai. Io, tutto il mese di agosto staró in Friuli... chi sá, magari ci posisamo prendere un caffé.

Bacio
cris

Sybille ha detto...

Un abbraccio! Saró felice di accompagnarti nelle vostre gite sul tuo blog!

giulia ha detto...

Un abbraccio forte anche a te
Giulia

Stefania ha detto...

bene , daltronde spesso conosciamo superficialmente luoghi lontani e non capiamo il luogo dove stiamo vivendo ... sono daccordo sul fatto che vicine ci sono realtà belle da scoprire... Ti abbraccio e davvero incrocio le dita perchè tutto vada a migliorare e torni la serenità per tutti voi... e di conseguenza la salute e il buon umore... ti abbraccio ancora Stefania

tiziana ha detto...

ho portato mia figlia e mio padre in un luogo vicino a casa per riprenderci e respirare a piene polmoni la nostra vicinanza ed il nostro amore. In montagna a 1765 metri tra camosci, marmotte che raggiungono le baite alla sera per mangiare il pane secco che abbiamo lasciato loro, l'acqua che continua a scorrere nonostante i nostri affanni, il colore del cielo e l'anima di un luogo che conosco fin da bambina e dove torno sempre per farmi abbracciare da quei monti, da quell'aria, tutto serve per medicare la mia di anima e farmi guardare avanti senza paralizzarmi dalla paura. Nella mia città di origine, Domodossola, in questi giorni si sono festeggiati i Santi Patroni, senza grossi clamori tuttavia è dolce vedere quei fazzoletti in testa colorati alle vecchie che vanno in chiesa, un tempo neri o di pizzo grigio. La religiosità oggi è più colorata e allegra. Mia figlia che ha dieci anni mi ha portato una pagella da urlo e visti i tempi che corrono nella nostra famiglia si è dimostrata più matura lei di me visti i risultati. Sono fortunata oggi ad essere qui e con chi amo, con questi profumi di erbe aromatiche e di terra arsa dal sole. Non so come sarò domani se più forte o meno quel che importa è l'ora presente e quel che riesco ad assorbire per poi conservarlo e centellinarlo quando i tempi saranno di nuovo oscuri e pesanti come macigni. Ti auguro un'estate meravigliosa e tutta la felicità che tu e la tua splendida famiglia meritate.Di cuore auguri!

Geillis ha detto...

Hai ragione,la tua regione è bellissima (ci passerò anch'io, questa estate,per scivolare fino in Croazia) ma l'importante è che le nuvole nere si stiano diradando, e la serenità cominci a fare di nuovo capolino!

aurora ha detto...

ciao, ogni tanto leggo l tuo blog e per quel poco che ti conosco mi permetto di augurarti una serena estate!

Cicabuma ha detto...

Grazie a tutte per i vostri commenti. Per me sono balsamo.
La strada è ancora molto lunga, a volte penso troppo lunga, ma forse si intravede la fine...
Tutto questo ha però qualcosa di positivo: nel dolore, nella malattia l'Amore che unisce mio marito e me si è scoperto tenero e fortissimo.
Un bacio
Francesca

Alchemilla ha detto...

Non sono a casa ma sono riuscita a spiare cinque minuti un computer per vedere come stavi...
Ci sono pochissime possibilità, ma ci sono, che quest'estate faccia un salto nella tua splendida regione !!!!!!