lunedì 11 maggio 2009

Auguri stonati...

Sono già alcune volte che mi imbatto in un fenomeno inquietante a dir poco... gli auguri registrati!!!
La prima volta sono rimasta di sale. Sono in pizzeria con un gruppo di amiche e nel tavolo di fianco si festeggia un compleanno. Ad un certo punto le luci si spengono e attacca una musica stridula e piuttosto bruttina. "Tanti auguri a te... tanti auguri a te..." La canzone è registrata, ORRIBILE!!!
Gli invitati stanno zitti, impalati, sorridono. Alla fine applaudono ma ho quasi l'impressione che anche gli applausi siano pre-registrati!!!
Le mie amiche ed io ci guardiamo in faccia e non sappiamo se ridere o piangere... Mai vista una cosa più triste di quella!!!
Ma quanto erano più belli i coretti stonati!!! L'attacco non era mai giusto, la canzone si sistemava alla bene e meglio lungo la strada e poi, arrivati a metà, non si sapeva mai se dire "Tanti auguri caro Mario..." oppure se dire "Tanti auguri felici..."!!!
Non era perfetta, lo ammetto, anzi a volte addirittura oscena, ma... era vera!!!
Spero tanto che questa moda degli auguri registrati non prenda mai piede... certo non prenderà piede in casa mia!!!

Approposito di cose vere!!! Ieri sono andata a fare una bella gita con mia figlia. Ho scoperto delle passeggiate bellissime a pochi chilometri dalla città, in mezzo a boschi, prati e lungo corsi di torrenti pieni di trote... Al ritorno, stanche e sudate, ci fermiamo a casa di una signora che aveva il banchetto accanto al mio al mercato della festa paesana la scorsa settimana. Mia figlia è felicissima perchè Carla ha due figlie più o meno della sua età. Io invece, insieme alla mia nuova amica, mi siedo sulle scale della sua casa in mezzo ai campi a chiaccherare. Parlando parlando scopro che suo marito è un produttore di latte. Non hanno una grande stalla, saranno in tutto una trentina di mucche, ma producono un latte buonissimo. Mi fa visitare la stalla, ci sono anche due vitellini. Che buono l'odore del letame fresco e del fieno!!!
"Vuoi un po' di latte?" mi chiede Carla. Io le sorrido e dico "Si, volentieri, saranno trent'anni che non bevo del latte vero!".
Insomma, torno a casa con un litro di latte VERO e una bella ricotta fatta la sera prima!!!
Gioia e gaudio!!! Queste cose mi rendono felice!!!
A chi preferisce gli auguri registrati lascio le ricottine finte e il latte di plastica!!! Contenti loro!!!
Un abbraccio
Francesca

7 commenti:

Paola ha detto...

Arrivo in ritardo per gli auguri, ma una mamma è mamma tutti i giorni: auguroni :))
Paola

stella ha detto...

No no, voglio tutto fresco...
solo gli auguri ti arrivano in ritardo, ma sono veri.

Francesco ha detto...

Francesca ruspante!

Cicabuma ha detto...

Grazie degli auguri... naturalmente ricambiati per chi è mamma!!!
Si Francesco, ieri ero Francesca ruspante e bucolica!!!
Un abbraccio
Francesca

valentina ha detto...

Ciao Francesca! sono ancora stordita dalla notizia e in questo periodo provo sentimenti contrastanti...sento che la mia vita sta per cambiare irrimediabilmente e ne ho una paura terribile...a volte mi capita addirittura di andare a dormire con l'angoscia...forse devo solo stabilizzarmi e pensare positivo...
ti abbraccio!
p.s. vuoi partecipare al gioco dei libri??sbircia sul mio blog!

Michele ha detto...

Ti faccio una confidenza
sono allergico al latte ed e' una vita che sogno di berlo
e' una 'cosa' che mi manca
mi rifaccio col formaggio
cin cin tu col latte io con un buon vino
ciao
Michele pianetatempolibeo

Cicabuma ha detto...

Michele... il cin cin col latte????
Vino anch'io... Stiamo scherzando???
Baci
Francesca