martedì 10 marzo 2009

Grazie Burgis!!!

Come sono bizzarre e misteriose le strade di Internet...
Questa sera ho ricevuto una telefonata assolutamente inaspettata da un'amica austriaca, un'artista, una vera Artista. Mi chiama da Vienna e mi dice che suo figlio, navigando nel Web, è incappato nel mio blog. Ha riconosciuto la foto della sua vecchia casa e ha capito che il blog era mio anche se da nessuna parte ho scritto il mio cognome!!!
Quanto è piccolo il mondo... o meglio, quanto è piccolo per chi si cerca, per chi ti è affine, per chi vibra alla tua stessa lunghezza d'onda.
Il primo novembre del 2007 scrissi un post che si intitolava "La casa degli artisti" e pubblicai anche una foto... E' un post che si trova in coda a questo blog, uno dei primi. Chi avrebbe mai immaginato che dopo tanto tempo proprio la diretta interessata l'avrebbe letto e visto e mi avrebbe telefonato??? Meraviglie del Web!!!
Burgis mi ringrazia... ma sono io che ringrazio lei per tutti i bei ricordi che ha lasciato dentro di me, per il profumo e la fragranza dell'Arte che ha fatto di me la donna che sono, per la bellezza della sua vecchia casa che vive nella luce del mio cuore!!!
Oltre alla telefonata ricevo anche una mail. Burgis parla poco italiano (e poco lo scrive!) ma la sua mail è bellissima e mi ha toccato nel profondo. Ne riporto qualche passaggio:

CARA FRANCESCA, per inizio : prego scusami il mio italiano malissimo, provero nonostante a scriverti. MI HA FATTO TANTO PIACERE a leggere il tuo racconto : "la casa degli artisti" su tuo blogspot cicabuma. Cosi la casa di IPPLIS rimane nei ricordi di amici. Sono stata in gennaio (credo per l 'ultima volta) li ed e stato molto triste. Una casa in distruzione, che peccato, ma purtroppo -- cosi e la vita. A VIENNA vivo molto volontieri e una belissima citta e qua ho la mia"famiglia degli amici" Lavoro ancora nel teatro, prossimo sabato cé una prima:HEYDN.

Cara Burgis, se sapessi parlare e scrivere il tedesco come tu parli e scrivi l'italiano sarei la persona più felice del mondo!!! Grazie ancora per l'Amore che hai dimostrato per me con la tua telefonata e con la tua mail. Spero davvero di riuscire a venire a Vienna un giorno, in fondo non è tanto lontana da Udine! E' una promessa!!!
Ti voglio bene
Francesca

Ecco il post originale: http://cicabuma.blogspot.com/2007/11/la-casa-degli-artisti.html

7 commenti:

la signora in rosso ha detto...

a me è successo che attraverso internet e il blog, ho fatto la conoscenza di un'artista che mi piace tanto, l'avevo nominata in un post e lei mi ha scritto. E' stato emozionante, pertanto ti capisco. Un abr a te e alla tua amica

stella ha detto...

Francesca anche a me la rete ha regalato piacevoli sorprese,non eccezionale come la tua,però...

Paola ha detto...

Che belli questi incontri, che bella la vita... :))

Cicabuma ha detto...

Sentire la voce di Burgis ieri è stato emozionante... Io ero una bambina o poco più quando frequentavo la sua casa e per me lei e suo marito erano irraggiungibili... L'ho raggiunta attraverso internet!!! E' stato un caso che suo figlio mi trovasse e mi riconoscesse... Pensate, internet è ENORME, GRANDISSIMA, ci sono milioni di siti... eppure sono stata trovata!!!!
Vorrei tanto andare a Vienna a trovarla... mi sa che ci faccio un pensiero sul serio!!!
Un abbraccio
Francesca

Raffaele ha detto...

Carissima Francesca,

NESSUNA COSA AVVIEVE PER CASO.

Nelle coincidenze significative tutto ha un senso ben preciso da capire con l'ispirata razionale mente, ma soprattutto con l'innato amorevole cuore.

In una mia precedente riflessione SULLA MORTE, avevo anche rimarcato che nulla è lasciato al caso, tutto ha un senso, uno scopo non esiste il caso, non esiste la coincidenza casuale, anche il più improbabile e assurdo caso non esiste, ma esiste una legge universale, la legge di sincronismo degli eventi. La sincronicità è la mente di Dio. Credetemi anche questo è difficile da digerire e d'accettare perché neanche un capello che cade è trascurato nel nostro cammino.

NULLA AVVIENE PER PURO CASO, nulla. La sincronicità è come un’interfaccia o una compenetrazione con una dimensione alternativa di questa nostra realtà che crediamo unica e la sola. Oggi, questa sincronicità possiede una corrispondente scientifica nella nuova base elementare della fisica quantica. E’ quell’effetto NON LOCALE, che ha carattere acausale anche se non esistono meccanismi conosciuti fisici che possano spiegarlo.

Le sincronicità sono un principio universale connettivo acausale fra persone, eventi o verso altre fonti creative di risonanze cosmiche dell’universo. (Ostenta) Accadono a tutti indipendentemente dal loro bagaglio culturale o condizione SocialPoliticoReligioso. E’ come un lampo che per un breve drammatico drastico momento unisce il cielo e la terra. Gli stessi guizzanti fulmini prodotti dagli impulsi elettrici del nostro cervello. Una grande benevola intelligenza superiore responsabile del destino del micro e macro universo.

Un’infinita rete di fili pervade tutto l’universo. I Fili orizzontali sono nello spazio, i fili verticali sono nel tempo. Ad ogni loro incrocio, c’è un essere. E ogni essere è una perla di cristallo. Il grande fulgore di un Essere Assoluto illumina e penetra ciascuna perla. E ciascuna perla riflette non solo la luce di tutti gli altri cristalli della rete, ma anche ogni altro riflesso dell’universo intero (la rete di Indra – RigVeda).

L’idea della creazione come un vasto intrico di esistenze correlate sottolinea i legami esistenziali e spirituali altrimenti invisibili, che uniscono ogni particolare dell’universo per apparire là dove si intersecano. Non per nulla Indra è il dio vedico universale, che cattura ogni cosa nella sua rete cosmica.

Se solo si seguisse l’innata benevola ispirazione del proprio cuore, quel grandioso destino, la via dell'eroe, la MOIRA SUPERIORE, allora e solo allora ogni indesiderabile, inaccettabile fato troverà nel lato oscuro, il celato assai nascosto bene e buono della vita, ma soprattutto ritroverà anche il vero senso della vita.

Solo quando il sitar è ben accordato possiamo danzare all’unisono con il cuore degli uomini.

Da questo si evidenzia che la vita è sacra e va vissuta in ogni micro secondo, in tutto il suo esistere, in tutto il suo percepire.

Ciao assai Carissima amica del cuore.

nonnatuttua ha detto...

Sono tanto contenta per te! Queste cose lasciano un grosso segno positivo nella vita!
Un abbraccio
Fausta

Dous ha detto...

Internet a volte non è "inFernet" e ci regala delle belle sensazioni, amicizie, conoscenze.
Quella con te e le altre/i amiche/i che condividono con noi pensieri ed emozioni, anche se la nostra vita è differente.
Ma ci permette di scambiarci qualcosa.
Vienna è bella e merita di certo una vostra visita, tanto più che l'amica di cui parli saprà fartela apprezzare! :-)