sabato 22 gennaio 2011

Scatoloni

Oggi abbiamo cominciato ufficialmente ad inscatolare qualcosa.
Abbiamo cominciato dai libri.
Ci vorranno molto tempo e parecchie scatole perchè, anche se non si direbbe, sono tanti.
Ho messo da parte Terzani, Jane Austen, la Serrano, Italo Calvino, Osho, i classici russi e pochi altri nello scatolone "Preferiti"... Nello scatolone dei "Così così" ce ne sono davvero moltissimi, una marea di carta piacevole ma non particolarmente arricchente o interessante.
Ho poi riempito tre scatoloni dei libri "posso vivere senza", che questo pomeriggio porterò in un centro di raccolta e distribuzione gratuita qui vicino a casa.
C'è davvero parecchio da fare, ma per fortuna abbiamo molto tempo!
Scusate se non passo a trovarvi nei vostri blog in questi giorni ma... non ho proprio la testa per farlo! Perchè non venite voi da me, così ci date una mano???
Un abbraccio
Francesca

13 commenti:

Ninfa ha detto...

ok io ci sono! =)
Allora, sei occupatissima in questi giorni...con scatole e scatoloni... però che emozione un luogo nuovo in cui vivere, no?

Dato il freddo pungente, un caloroso Buon weekend!

LaFlautista ha detto...

Ti sono vicina, cara Francesca. Magari ritroverai delle cose che credevi da aver pers da tempo... Bacini!

Alchemilla ha detto...

Sinceramente...non ti invidio!

Lunablu ha detto...

ma...hai trovato casa?Mi sono persa qualcosa? Arriviamo a darti una mano(manina) zia Francesca!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lara ha detto...

Ciao Francesca, se siete già arrivati agli "scatoloni", la meta è vicina! Sono contenta per te.
Buona domenica!!!
Lara

Cicabuma ha detto...

Grazie per il vostro sostegna!!!
Cara zia Daniela, non ti sei persa niente perchè non abbiamo ancora trovato casa. Quello che è certo è che ce ne dobbiamo andare da qua a marzo!!! Se per allora saremo ancora senza un tetto andremo o in affitto o in un miniappartamento che ha mio marito in periferia. Ci si dovrà adattare ma sarà solo per poco tempo!!!
Un bacio
Francesca

Lunablu ha detto...

ho capito...speriamo che la ricerca dia frutti presto...

ereticanelcuore ha detto...

Fare gli scatolini è il primo passo. Il primo "distaccarsi" mentale da qualcosa. Ed è bello. Vedrai quando troverai la tua nuova casa, quando affonderai pian piano le radici nel tuo nuovo nido, sarà bellissimo. Fossi più vicina ti verrei ad aiutare senz'altro: adoro i traslochi! (3 in tre anni, infatti, prima di mettere radici...e anche adesso traslocherei volentieri, il nuovo e l'imprevisto mi attirano sempre)

Sari ha detto...

Cara Francesca, ho traslocato solo un anno e mezzo fa ed ancora ne sento la fatica. Non quella fisica ma il distaccarsi dalle cose che nella nuova casa non averbbero trovato posto. Alla domanda: mi è indispensabile? Risposi tanti sì... ma c'era ancora bisogno di "potare" ed alla cernita successiva sono stata più severa. Adesso, quando cerco un brano, un titolo, spero non sia fra i libri ceduti...
Ciao e... magari potessi venire a darti una mano.
Un saluto portafortuna alla tua bella famiglia!
Sari

Occhi di Notte ha detto...

Fossi a Udine verrei subito!

Geillis ha detto...

Non ti preoccupare, Francesca, tanto ogni tanto passiamo comunque da te, a vedere come va...ogni cambiamento, ogni strada nuova, è sempre un rischio, un salto nel buio, ma ho letto la tua determinazione ad iniziare una vita diversa, immersa nella natura...sono sicura che andrà bene, che in una casa serena anche tuo marito si sentirà meglio...un abbraccio, e in bocca al lupo per il trasloco

giorgio ha detto...

Dove lo metto questo scatolone?
Giorgio

Cicabuma ha detto...

Bella domanda, Giorgio!!! Non lo so!!!