mercoledì 17 novembre 2010

Foresta a rotoli



Voi usate carta igienica, rotoloni da cucina, tovaglioli di carta e fazzolettini usa e getta?
Immagino di si!!!
Io personalmente non uso la carta da cucina e i tovaglioli, però di tanto in tanto utilizzo i fazzolettini e tutti i giorni la carta igienica (come tutti, penso - non potrei immaginare come poter farne a meno!!!).
Allora, visto che è difficile rinunciare a questi prodotti (soprattutto a quello!!! Gulp!!!), cerchiamo almeno di acquistarli da ditte che sono attente all'ambiente. Per farlo basta produrre utilizzando carta riciclata ed evitando il cloro e i suoi derivati per sbiancare la carta. Sembra un piccolo gesto, ma non dimentichiamoci che al mondo siamo milioni, anzi miliardi e che se tutti cominciassimo ad essere un po' più attenti all'ambiente che ci circonda, le cose potrebbero migliorare.
Ecco di seguito i link con l'elenco delle ditte che producono carta igienica, asciugatutto, tovaglioli e fazzolettini... e fate la vostra scelta. Adesso che sapete non potete più fare finta di niente!!!
Un grazie a Greenpeace per le informazioni.
Un abbraccio

Francesca


http://www.greenpeace.it/deforestazionezero/foreste-a-rotoli/pdf/carta-igienica.pdf
http://www.greenpeace.it/deforestazionezero/foreste-a-rotoli/pdf/asciugatutto.pdf
http://www.greenpeace.it/deforestazionezero/foreste-a-rotoli/pdf/tovaglioli.pdf
http://www.greenpeace.it/deforestazionezero/foreste-a-rotoli/pdf/fazzoletti.pdf

10 commenti:

MissMeletta ha detto...

Uso rotoloni e carta igienica.... tovaglioli da tempo uso quelli di tessuto... idem per i fazzoletti.... poi siamo moooolto mooolto ligi nel reciclare. Certo che questa è una mentalità che bisognerebbe inculcare nella testa di tutti ;)

Anonimo ha detto...

Grazie Francesca.
Uso anch'io i rotoloni riciclati e con parsimonia : a volte li uso anche come tovaglioli, dividendone gli strati o tagliandoli in due per risparmiare e, a pasto finito, li utilizzo per levare via l'unto dai piatti e dalle pentole ( purtroppo non possiedo lavastoviglie). La mia casa inoltre è attorniata da un grosso lembo di terra -accerchiato sempre più da case- e mi è ancora facile smaltire l'umido.
Un abbraccio
diana

Sybille ha detto...

Ciao e grazie per l'info.
Beh infatti senza carta igienica la vedo... brutta! Ovvio peró che nella scelta, quando questa é possibile, possiamo dare un'impronta.
La carta da cucina la uso poco, innanzittutto quando si frigge qualcosa nell'olio. I tovaglioli di carta solo con ospiti, per tutti i giorni abbiamo quelli di stoffa, ancora di mia nonna!

Emanuela ha detto...

Noi usiamo la carta igienica ... ovviamente, cerchiamo di utilizzare sempre fazzoletti di stoffa, tovaglioli di stoffa, quasi niente carta da cucina ... però si può migliorare ancora: questa tua segnalazione è molto interessante.
Grazie

ALCHEMILLA ha detto...

Attenzione!
Ho parlato direttamente con un produttore italiano di carta igienica riciclata.
Mi ha detto che anche questa è un po' una moda perché spesso per produrre carta igienica riciclata servono prodotti chimici per sbiancarla e colle per "tenerla insieme" molto più dannosi che quelli utilizzati su carta normale.
Secondo il suo parere sarebbe molto meglio utilizzare carta riciclata per tutto il resto (carta e cartoni, libri etc. etc.) che per la carta igienica.

Mi ha fatto riflettere.

Cicabuma ha detto...

Ma infatti sul PDF di Greenpeace sono segnalate anche le ditte che, non solo utilizzano carta riciclata, ma evitano l'uso di sbiancanti nocivi. Mi pare di capire che i prodotti a marchio Coop siano i migliori in questo senso!!!
E io ho la Coop abbastanza vicina a casa mia. Sono sempre andata alla Despar fino adora ma, vista la vergognosa posizione che detiene, mi sa che la boicotterò, almeno per la carta igienica!!!!
Un abbraccio a tutti
Francesca

Catia ha detto...

Noi utilizziamo tovaglioli e fazzoletti di stoffa generalmente, la carta da cucina molto poco anche noi e vabbè la carta igienica per ovvii motivi.
Da anni ormai io faccio la spesa alla Coop e opto per i prodotti biologici a marchio Coop (ultimamente la linea si chiama "Vivi verde").
Di questa linea ci sono anche carta igienica, carta da cucina e fazzoletti di carta.
Non so come la Coop ottenga questi prodotti, ma siccome a qualcuno bisogna dare fiducia, ho deciso di fidarmi (almeno fino a quando non emergeranno eventualmente prove contrarie).

Cicabuma ha detto...

Fai bene cara Catia a servirti da loro. Come ben vedi i prodotti "vivi verde" della Coop sono in prima posizione in tutte e quattro le categorie.
Approfittando del fatto che andrò a comprare la carta igienica, mi soffermerò anche su tutti gli altri prodotti biologici di quella linea...
Un abbraccio
Francesca

Stracci e Pupazzi ha detto...

Grazie, soprattutto per la carta igenica.Per i fazzoletti sono già tre anni che ho ripreso ad usare quelli di stoffa e così per stracci ed asciugamani.I rotoloni, invece non hanno mai fatto parte della mia spesa -qualche eccezzione c'è stata solo quando , per qualche festa eravamo in molti.
Ti abbraccio. Glori

ereticanelcuore ha detto...

Ho conosciuto tempo fa una persona che ci considerava "mostri" per l'uso della carta igienica. Dalle sue parti le gente si lava immediatamente dopo aver "evacuato" e il pensiero di usare un pezzo di carta (che comunque non pulisce, ma rimuove solo parte della sporcizia lasciandone in loco quanto basta...) lo atterriva. Lui portava sempre una bottiglietta d'acqua e una piccola pezza di spugna. Ho imparato a fare lo stesso e non sapete quanto sia salutare! Quanto ai tovaglioli di tessuto, vanno cmq lavati col detersivo e spesso, perchè non è che li si possa usare a lungo...quindi sono o no meglio di quelli di carta? a volte mi chiedo se esista davvero un modo sicuro per non contaminare questa nostra terra...